forum.russurrogate.com forum.russurrogate.com

Vaccini: contrarie o favorevoli?

puffetta
Posts: 1101
Joined: 29 May 2015, 09:10

Re: Vaccini: contrarie o favorevoli?

Post by puffetta » 31 Jan 2018, 23:55

Assolutamente favorevole!

lunetta
Posts: 675
Joined: 05 Jun 2015, 12:27

Re: Vaccini: contrarie o favorevoli?

Post by lunetta » 01 Feb 2018, 00:11

In Germania e in Belgio i vaccini sono obbligatori eccome!

Canie
Posts: 506
Joined: 01 Jun 2015, 18:51

Re: Vaccini: contrarie o favorevoli?

Post by Canie » 01 Feb 2018, 00:53

Assolutamente favorevole!!!! Troppe malattie strane ci sono in giro...tutta sta gente che sbarca sta portando malattie!!!!

Gina
Posts: 1261
Joined: 22 May 2015, 11:22

Re: Vaccini: contrarie o favorevoli?

Post by Gina » 01 Feb 2018, 01:09

Non è una questione di crederci o meno...i danneggiati da vaccino non sono leggende, semplicemente esistono. Non bisogna crederci, se ne prende atto. Sonno gli stessi medici che ne hanno preso atto con diagnosi tipo "encefalite post vaccino farmaco resistente"...diagnosi medica, non data dai genitori di quei poveri bambini. Quindi è la stessa medicina che lo scrive agli atti. Quindi io che sono assolutamente pro vaccino so perfettamente che ci sono tali casi. Proprio come conosco, anche in via diretta, chi è morto dopo aver assunto un comunissimo antibiotico. E quella povera donna di Pisa che è deceduta dopo una banale anestesia dentaria? Quindi che si fa? Niente più antibiotici? Niente più anestesie? Ad esempio, se su 1000 casi ci fosse un solo caso di complicazione, te la sentiresti di togliere il privilegio a 999 persone di fare una estrazione dentaria senza dolore abolendo l'anestesia che ha provocato la complicazione di 1 persona? Io no. E poi, è giusto porre la giusta attenzione sui danneggiati da vaccino (encefaliti e shock anafilattico) ma qui si dimenticano tutti i casi che tuttora sono in ospedale a lottare contro le complicazioni del morbillo che è tornato di gran carriera dopo che il livello percentuale di vaccinazioni è diminuito (ricordo che la trivalente MPR al momento è un vaccino solo facoltativo). Bene, quei poverini che stanno lottando contro il morbillo sono malati secondari? Figli di dei minori? Perché tanta paura dei possibili (e per fortuna remoti) rischi da vaccino e si tralasciano invece i 1000 casi di morbillo con ricovero ospedaliero? Io veramente non capisco. Le statistiche, i numeri...io scelgo il rischio con la percentuale più bassa. Non posso sapere come il suo organismo reagirà a tutto quello che immetterà nel suo corpo, però il rischio di contrarre una malattia che provochi danni seri è molto più alto rispetto ad una reazione pesantemente avversa ad un vaccino. Io l'ho monitorata tutto il giorno persino la prima volta che ha mangiato le fragole, pensa. So che sono un alimento altamente allergene....ma non posso certo vietarle di mangiarle per tutta la vita. Ho trattenuto il respiro e gliele ho date, anche lì ho rischiato...è un esempio ovviamente al limite, questo per dire che molte mamme non sanno che dando una semplice tachipirina potrebbero ritrovarsi le stesse reazioni avverse che hanno danneggiato chi si è vaccinato, eppure tutte alla prima febbre si affidano alla santa e benedetta tachipirina senza pensarci due volte. Perché tutto 'sto casino contro un farmaco che negli anni ha debellato malattie come vaiolo e, ad oggi, quasi completamente la polio? Perché non c'è lo stesso accanimento contro gli antibiotici che di danni ad alcune persone ne hanno fatti eccome? Perché dopo che mia figlia ha avuto febbre per una settimana a 39 solo grazie all'antibiotico si è abbassata. Mi spiace per quei poverini e sfortunati ma per la grande maggioranza delle persone l'antibiotico è una salvata. Miliardi di persone non possono essere messe a repentaglio e lottare nuovamente con malattie quasi scomparse per pochi casi isolati...e i bambini non vaccinato devono ringraziare che c'è ancora un 95% di popolazione che vaccina e che protegge anche loro...sempre che la percentuale non continui ad abbassarsi.

natynaty
Posts: 1524
Joined: 16 Nov 2016, 10:06

Re: Vaccini: contrarie o favorevoli?

Post by natynaty » 01 Feb 2018, 21:07

Non bisogna certo convincere nessuno. Solo che io mi pongo domande e proprio non lo capisco questa avversione verso un qualcosa che salva vite ogni giorno. In Africa grazie alle associazioni che portano i vaccini si stanno avendo risultati strabilianti. Quindi è più una riflessione con me stessa perché, davvero, io non capisco...

qiara
Posts: 1058
Joined: 01 Nov 2017, 22:07

Re: Vaccini: contrarie o favorevoli?

Post by qiara » 01 Feb 2018, 21:49

concordo con te in tutto. è vero, io vedo il mio bimbo di 9 mesi che dopo ogni richiamo poverino è provato, ma so che lo faccio per il suo bene, che è sicuramente peggio vederlo in ospedale per una grave malattia che con una linea di febbre al pomeriggio. Non si tratta di informarsi, si tratta di buon senso civico. I vaccini in circolazione sono assolutamente sicuri, chi ha contratto qualche malattia post (tutti parlano di autismo) è perchè in realta era già geneticamente predisposto. io vi dico solo, provate a pensare a quei piccoli angeli nelle oncologie pediatriche assolutamente privi di difese immunitarie, se foste i loro genitori cosa direste? vaccinare la massa aiuta anche questi casi, che se dovessero contrarre le malattie da cui non possono difendersi sarebbe x loro letale. si tratta di proteggere i nostri figli e anche quelli degli altri, mio modesto parere ovviamente. per cui io sono assolutamente pro e avrei messo obbligatorietà anche oltre i 6 anni.

greta
Posts: 960
Joined: 22 Nov 2017, 10:13

Re: Vaccini: contrarie o favorevoli?

Post by greta » 01 Feb 2018, 22:00

Perfettamente d'accordo con te, non avrei saputo esprimerlo meglio. E neanche io riesco a comprendere la contrarietà verso qualcosa che permette di salvare delle vite, quando in tantissimi paesi del mondo queste malattie ancora uccidono. Per me è inconcepibile pure parlare di "scelte personali", perché non lo sono, ricadono inevitabilmente sulla collettività. Ma purtroppo non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire, quindi ben venga l'obbligatorietà.

luigina2
Posts: 1467
Joined: 09 Nov 2017, 10:39

Re: Vaccini: contrarie o favorevoli?

Post by luigina2 » 01 Feb 2018, 22:12

Assolutamente d'accordo con quanto scritto......ragazze non si può pensare di "avere un'opinione" su alcune cose....io sono un'infermiera e purtroppo ho visto con i miei occhi bambini morire di meningite da meningococco e ragazze, sto parlando di mezz'ora......mezz'ora prima avevi tuo figlio e mezz'ora dopo non c'è +.......E conosco anche personalmente un genitore che ha un figlio con autismo manifestato dopo la puntura di MPR che continua ancora a dire che nonostante tutto non c'è nessuna prova di correlazione è che lui ha vaccinato suo figlio xche ci credeva nell'efficacia dei vaccini e ci crede tutt'ora.....che dire ragazze? Forse xche è un collega? Non lo so ma so che io ho il dovere civico e morale di vaccinare i miei figli anche x aiutare chi purtroppo non può essere protetto.....

laila
Posts: 809
Joined: 30 Sep 2015, 15:29

Re: Vaccini: contrarie o favorevoli?

Post by laila » 01 Feb 2018, 23:01

I vaccini sono il frutto di anni e dico anni di studio, ricerche, test e collaudi su un numero elevato di "tester" quindi penso che uno si possa anche mettere da parte queste paranoie perché sinceramente non penso vi facciate tutti questi problemi quando andate con i vostri figli dal medico e quest'ultimo vi prescrive dei farmaci da dargli! Se uno gli esami li vuole fare li fa ma non può rinunciare al vaccino solo perché magari il proprio figlio potrebbe rientra in quel caso sul milione che comporta uno degli effetti collaterali indicati. Poi, l'obbligo è necessario purtroppo perché in Italia regna l'ignoranza e con ignoranza non intendo persone che si informano e decidono di non vaccinare (per quanto io lo condanni) ma persone che credono in teorie complittistiche di case farmaceutiche che ci vogliono uccidere e quindi trovo giusto che venga imposto! Be certo ci sono ancora innumerevoli malattie per le quali non si è trovato un "rimedio" ma perché privarsi di quelli che esistono. Nel medioevo si moriva anche per una febbre.. la vita va avanti e l'umanità si evolve. Magari fa qualche anno ci sarà anche il vaccino o la cura per malattie ad oggi incurabili.

ovuletta
Posts: 686
Joined: 20 Jul 2015, 09:06

Re: Vaccini: contrarie o favorevoli?

Post by ovuletta » 01 Feb 2018, 23:10

Non ci sono pandemie perché il 95% della popolazione è vaccinato, grazie al cielo. Prevenire è meglio che curare. Vaccinare solo dopo che una malattia esantematica torni in circolo serve a nulla nell'immediato...i risultati si vedrebbero dopo anni (esempio la polio...ne stiamo beneficiando adesso grazie ai vaccini dei nostri genitori) e quindi tra qualche decennio le persone direbbero "ma che vaccino a fare sè questa malattia non c'è più?" il cane che si morde la coda...un loop infinito

Post Reply

Return to “Noi e i nostril figli”