Ho una domanda... aiutatemi a capire.

Ho una domanda... aiutatemi a capire.

Postby pesceazzurro2 on 25 May 2015, 23:20

Vi prego cercate di capire cosa voglio dire, non voglio fare polemica ma vorrei solo cercare di capire la logica che sta dietro al "mondo dell'adozione".
Partendo dal presupposto che NON NE SO NIENTE e non mi sono mai informata e voluta informare perchè a me spaventa da morire.
Cerco di spiegarmi meglio, anche se sono in uno dei miei periodi dove i pensieri sono troppo mischiati alle emozioni e diventa tutto confuso e difficile da sbrogliare con parole e discorsi comprensibili.....
Allora: sul fatto che la strada dell'adozione sia una strada difficile credo che nessuno abbia mai avuto dubbi.
Che ci debbano essere controlli, valutazioni e che i bimbi non debbano essere affidati alla prima coppia che si sveglia il mattino e decide di adottare mi sembra giusto.
Che le strutture sociali si preoccupino di tutelare la futura vita del minore, assicurando un clima sereno, genitori equilibrati, amore e perchè no, una stabilità economica, un ambiente "adatto"mi sembra più che giusto.
MA, eh perchè adesso arriva il MA.
Come si fa a dire che una coppia NON E' IDONEA perchè non da risposte adeguate? Ci saranno risposte più giuste più sbagliate, siamo daccordo, ma sembra quasi come quando sei a scuola e il professore ti interroga e vuole che tu ripeta le parole del libro; puoi anche saperle a memoria, ma siamo sicuri che ne hai capito il significato?
Nessuno di noi è perfetto, a mio parere NON POSSONO esistere risposte perfette. E ciò che è perfetto per me è perfetto anche per gli altri?
2 assistenti sociali diversi, con 2 vissuti diversi, due teste diverse, valutano la risposta "giusta" nello stesso modo? E anche se fosse... sarebbe questo il modo giusto di educare un figlio? Insegnandogli che ci sono le risposte giuste solo quelle e nient'altro, niente carattere, personalità, idee... e i geni allora?
E poi: come si fa a dire che queste persone non sono idonee perchè hanno nodi da sciogliere e non hanno la cameretta?
Quindi solo i ricchi con villa a schiera e giardino e cane possono adottare? Una famiglia modesta che ha tanto amore e che può garantire una vita serena senza troppi eccessi allora non è idonea?
Non capisco....
Se ad una coppia che intraprende un percorso del genere, che si mette a nudo, che si fa frustrare nelle parti più intime della propria anima non viene permesso di salvare un bambino da una vita di merda, una persona che ha rimesso tutto in discussione ed ha trasformato il proprio dolore e le proprie difficlotà in amore incondizionato la società riserva questo tipo di trattamento....
perchè non fare qualcosa per i figli naturali? Perchè non fare un controllo sulle nascite e sui futuri genitori?
No certo questo no....
Alle persone "normali" non si fa fare neppure l'esame della fibrosi cistica....
Si fa solo a posteriori, poi eventualmente si decide dopo cosa fare....
Il risultato che vedo io nella mia ignoranza è che que bambino "destinato" a qualche coppia che o vuole tanto, rimarrà ancora in orfanotrofio.
Vi prego aiutatemi a capire.
pesceazzurro2
 
Posts: 503
Joined: 25 May 2015, 14:38

Re: Ho una domanda... aiutatemi a capire.

Postby Arianna68 on 25 May 2015, 23:26

Ciao!!
Riesco solo a dirti che esistono più domande di adozione che bambini....e che quindi un motivo per escludere la gente, anche se a volte è illogico, se lo cercano...lo trovano.
Posto questo....la legge non è uguale per tutti per tantissimi aspetti...a cominciare da quelli territoriali. Non esiste un kit di valutazione standard, per cui se una famiglia abitasse puta caso a Perugia e non a Torino, avrebbe avuto altre valutazioni, altre domande, altre metodologie...basta spostarsi di un paio di km!!! Il mio psicologo era fissato con le simulazioni di situazioni imbarazzanti....in altri tribunali non gliene frega nulla....e questo è un ulteriore punto critico.
Ho due amici che dopo NOVE anni partiranno per il Vietnam, hanno finalmente la loro bimba. Per i primi CINQUE anni sono stati in lizza solo per la nazionale...e sono stati chiamati una sola volta, in concorso con altre sei coppie, per l'adozione di una coppia di fratellini con problemi psichici!!! per giunta grandicelli...una coppia che conosco di striscio invece dopo un anno dalla domanda è stata chiamata (da sola) in un noto ospedale collegato al Vaticano...dove hanno preso un bimbo di pochi giorni....che ti dice questo???? Esistono logiche???
Questo non abbatterà la tua rabbia, anzi forse la aumenterà....ma volevo farti capire che logiche non ne esistono e che a volte è anche inutile cercare di capire...
Arianna68
 
Posts: 464
Joined: 22 May 2015, 12:26

Re: Ho una domanda... aiutatemi a capire.

Postby pesceazzurro2 on 25 May 2015, 23:28

Allora le storie che nel mondo ci sono orfanotrofi pieni di bimbi è una bufala?
pesceazzurro2
 
Posts: 503
Joined: 25 May 2015, 14:38

Re: Ho una domanda... aiutatemi a capire.

Postby Arianna68 on 25 May 2015, 23:31

In realtà la legge italiana fa si che i bimbi adottabili in Italia siano pochissimi. Quasi tutti hanno un parente alla lontana, che magari non va mai a trovarli...e quindi non vengono dichiarati adottabili, ma al massimo affidabili. Vivono per anni in case famiglia, che evidentemente c'è interesse a tenere aperte piuttosto che inviare i bimbi in adozione definitiva....perchè un bimbo sia dato a una famiglia in adozione devono esserci delle condizioni di pericolo o di abbandono terribili.

All'estero poi dipende dai paesi, alcuni chiudono e aprono le adozioni in funzione dell'interesse economico, si sa che l'Ucraina ha bloccato tutto anni fa chiedendo all'Italia delle sovvenzioni. Purtroppo i bimbi sono spesso al centro di trattative e interessi economici non indifferenti...
Molti paesi infine danno bimbi grandicelli...e non tutti li vogliono, quindi spesso magari i bambini ci sono ma non suscitano l'interesse delle coppie adottive (il brasile per esempio ha molti bimbi grandi, spesso gruppi di fratellini). Quelli che danno neonati sono presi d'assalto.

Altri paesi poi proprio non danno bimbi...ho l'esempio del paese di mio marito, dove non farebbero mai portar via un minore da nessuno....ma lì è un caso particolare perchè non esistono quasi bimbi abbandonati che non vengano adottati da qualche famiglia di parenti o vicini, anche se poveri. Mio marito ha una sorella adottata che mia suocera ama quasi più dei figli biologici...e considera che non è che fossero ricchi quando l'hanno presa, ma a Cuba i bambini sono i veri padroni dell'isola...quindi non esistono bambini che rimangono soli e non vengono presi da nessuno.
Arianna68
 
Posts: 464
Joined: 22 May 2015, 12:26

Re: Ho una domanda... aiutatemi a capire.

Postby mammacoifiocchi on 25 May 2015, 23:34

Mi unisco all'incazzatura! mi ricordo di quando i miei amici tornavano dai colloqui stanchi e arrabbiati, costretti a rispondere a domande che solo un neuropsichiatra infantile poteva sapere. e lì a dire "ma tutti i genitori che fanno figli naturalmente e che non sanno minimamente certe cose allora?". No a chi riesce a fare figli naturalmente non chiede niente nessuno, a loro li torturano...

Per non parlare della cameretta...sapevo questa cosa e ogni tanto penso che noi abbiamo una casa di 45 m quadri, senza cameretta, che già qualcuno pensa che siamo matti a provare a fare un figlio, ma se noi avessimo voluto adottarlo non avremmo mai potuto nenache avvicinarci alla cosa ,non abbiamo né cameretta, né soldi in banca, né stipendi decenti, né contratti a tempo indeterminato. eppure sperando di avere un giorno un figlio daremo meno amore? saremo genitori peggiori perchè non abbiamo una villa?
mammacoifiocchi
 
Posts: 394
Joined: 22 May 2015, 12:28

Re: Ho una domanda... aiutatemi a capire.

Postby Arianna68 on 26 May 2015, 13:19

Beh, io conosco due famiglie che vivono nella stessa casa, in tutto sono 6 bambini e 5 adulti,
il cortile è sempre pieno di fango e pericoli di ogni genere, ed ovviamente dormono in tre per camera,
non gli manca nulla in realtà ma l'aspetto esteriore è di miseria
ebbene vi giuro che sono i bambini più felici, gentili, sorridenti che io abbia mai conosciuto!
Eppure, a vedere la loro casa, credo che nessun assistente sociale gli permetterebbe di adottare!

quindi anch'io mi unisco all'incazzatura per la mancanza della cameretta
come se l'amore si misurasse in metri quadrati!
anche perchè, scusa, ma voglio dire,
se sto bimbo me lo dai fra un anno perchè devo già avere una camera per lui?
Per tenerla vuota e spendere + affitto? Per me è illogico.
Del resto pesceazzurro ha esposto delle ragioni molto precise, alla fine possiamo solo accettare e tenerci l'incaxxatura
Arianna68
 
Posts: 464
Joined: 22 May 2015, 12:26

Re: Ho una domanda... aiutatemi a capire.

Postby dolcemela on 26 May 2015, 13:21

e vero che l'amore non si misura in metri quadrati e lo posso garantire perchè fino a quando ho compiuto 8 anni ho vissuto con i miei genitori in una stanza di 10 quadrati e il bagno e la cucina erano in comune con altre 10 famiglie ma non cambierei il mio passato con nessuno. Non ho mai dubbitato dell'amore dei miei genitori, non mi è mancato l'affetto neanchè per un secondo e non credo che una cameretta tutta per me avrebbe cambiato qualcosa.
Devo quindi pensare che i miei genitori non erano idonei ad avere dei figli?

E sapete quanti nodi hanno da sciogliere i miei? Hanno mille pregi e due milla diffeti ma io gli adoro perchè forse non sono stati una coppia perfetta ma sono stati dei genitori unici e specialie per fortuna non c'era un assitente sociale a giudicare la loro idoneità.

Forse queste persone che hanno il potere di decidere chi può e chi non può adottare dovrebbero farsi un esame di coscenza prima di dare sentenze e valutare di più lato umano e non quello economico.
Purtroppo da qualche parte c'è un bambino che ha perso forse l'occasione di essere felice e sereno con due genitori splendidi.
dolcemela
 
Posts: 762
Joined: 25 May 2015, 01:03

Re: Ho una domanda... aiutatemi a capire.

Postby roulettrussa on 26 May 2015, 13:23

da poco ci hanno letto la relazione e finalmente abbiamo pututo scoprire quali sono i punti critici..
Intanto ti dico che è negativa e che se dovessimo andare davanti al giudice forse ci riderebbe in faccia..
Non sto a raccontarti ciò che hanno scritto..
I servizi sociali sono chiamati a valutare la coppia a 360°, dalla loro storia personale, alla storia della coppia e al modo in cui si relazioneranno con il futuro bambino..
Il discorso della cameretta loro lo leggono come uno spazio mancante dentro di noi e i progetti fatti dall'archietto non sono stati nemmeno presi in considerazione.

L'ultima frase della relazione dice..
"La Sig.ra a causa del suo passato (e chi mi conosce può comprendermi) non ha gli strumenti per accogliere il dolore di un bambino.."
Il nostro percorso è stato sincero e profondo, non ci siamo nascosti dietro bugie perchè eravamo e siamo convinti che ogni bambino abbia diritto di avere una famiglia che lo ama e che lo ascolti..
però forse non ci hanno capito ed è innegabile che delle criticità ci siano, ne siamo consapevoli..
Per cui..
dipende da chi hai di fronte, dal fatto che può accadere di non riuscire a farti leggere come tu vorresti e soprattutto capita di non avere dei rimandi precisi e concreti sui quali lavore e crescere.

Non butto via niente di questo percorso.
Abbiamo avuto la fortuna di avere accanto persone che avevano già fatto questo percorso e siamo cresciuti sia di testa che di cuore, spinti verso quel desiderio che da molto ci accompagna..
Last edited by roulettrussa on 26 May 2015, 13:25, edited 1 time in total.
roulettrussa
 
Posts: 636
Joined: 21 May 2015, 10:54

Re: Ho una domanda... aiutatemi a capire.

Postby roulettrussa on 26 May 2015, 13:24

la coppia che dice al figlio adottivo che è arrivato perchè la cicogna era ubriaca, hanno avuto una idonietà senza nessun problema..
a noi ci viene chiesto un stop di 6 mesi per rivedere delle cose..
a torto o a ragione..
siamo tranquilli, non ho nessuna intenzione di stare male, anche se ero sull'andante agitato, ma la vita è così.. e siccome ho il mio bel carico di esperienze so di avere la possiblità di diventare una mamma.. imperfetta, ma che avrà gli occhi del suo gnomo.. per sempre nei suoi..

Ps:
fatico molto a spiegare concetti e pensieri ..
roulettrussa
 
Posts: 636
Joined: 21 May 2015, 10:54

Re: Ho una domanda... aiutatemi a capire.

Postby Jolissa on 26 May 2015, 13:29

Come dice il commento sopra ci sono situazioni diverse a seconda dei paesi, ma quello che he trovo un po' scandaloso in italia e' questa mancanza di possibilita' di scelta, ovvero uno deve sottostare alla lotteria della chiamata del giudice nazionale in competizione con altre coppie, oppure se dici di voler un bimbo piccolo e sano sei guardato male. Per mia fortuna noi viviamo in un paese diverso e abbiamo potuto porre i nostri criteri senza paura di essere discriminati, o peggio, di essere esclusi. Insomma mica uno deve fare una missione, e se non vuole un figlio malato ne ha tutti i diritti. Quanto a te mary io penso, ma da lontano e' facile giudicare, che forse vi siete troppo messi a nudo, se aveste dato le risposte che loro attendevano magari sarebbe andata diversamente. Se ti capita leggi il libro di cui ti parlavo la scorsa volta, ti si aprira' un mondo...ti abbraccio, ma ora forza e coraggio sarai una bella mamma imperfetta come tutte noi!
Jolissa
 
Posts: 543
Joined: 22 May 2015, 12:24

Next

Return to Adozione